Ci sono tantissime cose hanno sconfitto lo scorrere del tempo, vieni a parlarne su Award & Oscar.
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

risalire all'origine dei file di un CD di musica già masterizzato

Last Update: 2/17/2012 1:00 AM
OFFLINE
Post: 1
Utente Junior
Un saluto a tutti da tarnokkoletto. Questo è il mio primo intervento nel
Forum e spero di formulare in modo giusto la mia domanda che è questa:
da un CD di musica già masterizzato si può risalire ai file di origine e vedere se questi erano di estensione mp3 oppure Flac?
Grazie per la Vs. attenzione
10/11/2011 5:37 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,415
Maestro
No.

"I padroni del governo degli Stati Uniti sono i capitalisti e gli industriali del paese"
"nella nuova america [...] la maggior parte degli uomini è schiava delle imprese"
Woodrow Wilson, ex-presidente USA

(citazioni prese da "Stati falliti" di Noam Chomsky)
11/6/2011 11:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,392
Maestro
Vice Amministratore
Vorrei intervenire per dire che, in verità, lo si può fare. Chiaramente non c'è una garanzia assoluta. Esiste dal 2004 l'applicazione da console gratuita aucdtect, che accetta in input file .wav e li analizza in cerca di artefatti mpeg e altre cosette. Siccome data la sua natura di applicazione da console è d'uso scomodo e macchinoso (anche se possibilissimo), ci sono almeno 3 implementazioni valide di interfacce a finestra ricche di funzionalità, per maggiore comodità:

1) Tau Analyzer ( en.true-audio.com/ ), che lavora direttamente sui cd audio (ma non sui file);

2) Aucdtect Task manager (il suo sito è offline da qualche settimana, chissà perché, ma si trova ed è gratis), che lavora sui file lossless (ha decompressori integrati) e wav. Per usare i cd audio occorre ripparli in wav.

3) foocdtect2, interfaccia tra foobar2000 e aucdtect (non è comunque un plugin di foobar, per la precisione). Lavora su qualsiasi cosa possa essere riprodotta da foobar (che la converte in wav temporanei, la passa a foocdtect2 che a sua volta la passa a aucdtect e ne riceve il report)

Siccome l'algoritmo di aucdtect cerca artefatti mpeg (sempre presenti anche nei migliori mp3) è più affidabile nel riconoscere i cd audio derivanti da mp3 (0,6% d'errore, su qualche migliaio di prove - fonte: il sito tau analyzer) che nel validare fonti lossless (7,5% d'errore, che è comunque poco rispetto al 92,5% di affidabilità).

Io uso da molti anni aucdtect con foobar (tramite foocdtect2) e ho potuto constatare che è ampiamente affidabile (non infallibile, ovviamente). Soprattutto, come detto, nello smascherare gli mp3.

Come dire che un cd audio derivante da lossless potrebbe - e dipende anche dal tipo di musica e soprattutto di registrazione e rimasterizzazione discografica - mostrare qualche volta una delle tracce come "mpeg" anche se non lo è, mentre è improbabile che un cd derivante da mp3 (anche ottimi) non venga miseramente smascherato in tutte le sue tracce (o nella stragrande maggioranza di esse).

Ed è sempre meglio di niente.
1/8/2012 1:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,457
Maestro
Paolo1, 08/01/2012 01.35:

Esiste dal 2004 l'applicazione da console gratuita aucdtect, che accetta in input file .wav e li analizza in cerca di artefatti mpeg e altre cosette.
Ed è sempre meglio di niente.





decisamente interessante...
ma gli artefatti e le altre cosette le trova anche da wav derivati da mpc? e c'è un modo per capire o anche solo intuire se è più probabile che il wav derivi da mp3 o da mpc? che so, per esempio se gli mpc danno preferibilmente certi tipi di artefatti generalmente diversi o in posizioni diverse da quelli degli mp3?



[Edited by redribbon 2/9/2012 4:47 PM]

"I padroni del governo degli Stati Uniti sono i capitalisti e gli industriali del paese"
"nella nuova america [...] la maggior parte degli uomini è schiava delle imprese"
Woodrow Wilson, ex-presidente USA

(citazioni prese da "Stati falliti" di Noam Chomsky)
2/9/2012 4:46 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,405
Maestro
Vice Amministratore
Ciao. Non ho mai considerato il problema (in questo caso, per aucdtect, distinguere tra mp3 o mpc) ma suppongo che, dato che MPC è un'implementazione mpeg esso stesso (dal ramo mp2), quindi appartiene alla famiglia, malgrado sia molto migliore di mp3 a parità di bitrate e i suoi artefatti siano forse un po' diversi, sia riconoscibile come MPEG da aucdtect.
Credo che, come mp3 (ma facendo le dovute proporzioni, dato che in generale rende meglio di mp3), tanto più il bitrate è basso tanto più il riconoscimento sia facile e al 100% di sicurezza.

Da prove personali in passato ho potuto vedere che mp3 cbr 320bps compressi con lame.exe recenti ogni tanto riescono ad ingannare aucdtect, se il tipo di musica e la registrazione sono per loro natura difficili (es. pianoforte in pianissimo registrato piattamente e con poche frequenze alte).

Immagino che la stessa cosa possa accadere con MPC a bitrate/qualità alti (insane, braindead).

Questi errori, da quello che ho visto tante volte in decine di estrazioni da miei cd (proprio per cercare di capire se aucdtect era affidabile o no, e a me pare di sì), avvengono raramente su qualche traccia e in un contesto determinato, per esempio un album con 18 tracce, se aucdtect dà 17 tracce CDDA100% e una traccia MPEG 65%, si può stabilire che trattasi di falso positivo (a meno che quella traccia, magari rovinata, non sia stata davvero sostituita con una derivante da mp3 da un releaser farabutto, parlando di roba scaricata...!!).

2/10/2012 2:11 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,461
Maestro
Re:
Paolo1, 10/02/2012 14.11:

Ciao. Non ho mai considerato il problema (in questo caso, per aucdtect, distinguere tra mp3 o mpc) ma suppongo che, dato che MPC è un'implementazione mpeg esso stesso (dal ramo mp2), quindi appartiene alla famiglia, malgrado sia molto migliore di mp3 a parità di bitrate e i suoi artefatti siano forse un po' diversi, sia riconoscibile come MPEG da aucdtect.
Credo che, come mp3 (ma facendo le dovute proporzioni, dato che in generale rende meglio di mp3), tanto più il bitrate è basso tanto più il riconoscimento sia facile e al 100% di sicurezza.





è sempre un piacere leggerti specialmente quando parli di audio,
grazie e ciao


"I padroni del governo degli Stati Uniti sono i capitalisti e gli industriali del paese"
"nella nuova america [...] la maggior parte degli uomini è schiava delle imprese"
Woodrow Wilson, ex-presidente USA

(citazioni prese da "Stati falliti" di Noam Chomsky)
2/11/2012 3:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,407
Maestro
Vice Amministratore
Ti ringrazio per la considerazione e ti comunico che ho appena analizzato in batch una sessantina di mpc che ho sul pc (convertiti in wav/analizzati da foobar2000+foocdtect2+aucdtect).
Tali wav sono stati tutti riconosciuti sorgente mpeg (95-100% di sicurezza) tranne TRE, che sono stati classificati CDDA 60% (per inciso, brevi brani di pianoforte solo registrati live negli anni 50).
2/12/2012 1:11 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,462
Maestro
Re:
Paolo1, 12/02/2012 01.11:


Tali wav sono stati tutti riconosciuti sorgente mpeg (95-100% di sicurezza) tranne TRE, che sono stati classificati CDDA 60%




Verrebbe da pensare che quei tre siano compressi così bene che non hanno perso *molto* dal wav (poi il molto è tutto da definire da chi se ne intende) .
O dovrei piuttosto pensare che il metodo di analisi dei wav è quello che è, buono, ma non ancora eccellente?
Semplici errori dell'algoritmo appare strano se la percentuale dello 0,6% è veritiera, anche se quest'ultima è riferita agli mp3,
3 su 60 fa il 5%, rapportato alla percentuale dello 0,6 degli mp3 mi sembra un pò troppo come semplici errori sugli mpc,
per quanto comprendo che si tratta di una media e non di un valore assoluto.



"I padroni del governo degli Stati Uniti sono i capitalisti e gli industriali del paese"
"nella nuova america [...] la maggior parte degli uomini è schiava delle imprese"
Woodrow Wilson, ex-presidente USA

(citazioni prese da "Stati falliti" di Noam Chomsky)
2/16/2012 8:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 16,408
Maestro
Vice Amministratore
Le medie sugli errori sono fatte su molte migliaia di file. Su pochi file, è improbabile avere le stesse medie (o anche solo simili). C'è troppa casualità.

Per esempio, su 60 file, 3 errori sono il 5%, 2 errori il 3,3%, un errore 1,6%.

Se non ci fosse stato neanche un problema, per esempio non analizzando un particolare cd (i tre errori sono avvenuti nello stesso cd, che era problematico di natura, ed erano tracce molto brevi), ci sarebbero stati per esempio 50 file e ZERO errori.

Comunque, quell'algoritmo (in uno dei siti linkati c'è spiegato come funziona) cerca anomalie tipiche della compressione lossy e lo fa per via matematica. Se ne trova poche, è indotto a ritenere che la fonte derivi da materiale "non compresso".
La brevità delle tracce è un problema. Quando si cercano artefatti in un file compresso al meglio (mpc braindead, mp3 320 cbr), è più facile trovarli in un file lungo 6 minuti piuttosto che in uno lungo 30 secondi.
2/17/2012 1:00 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:08 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com